Categorie
Keynes PIL Ricchezza Risparmio e investimenti

Nel lungo periodo saremo tutti morti

Keynes
“Il dovere di risparmiare diventò i nove decimi della virtù, e la crescita della torta (del PIL: NdA) oggetto di una vera religione. Crebbero intorno al non-consumo della torta tutti quegli istinti di un puritanesimo che in altre età si è ritirato dal mondo e ha disprezzato le arti della produzione come quelle del godimento. E così la torta cresceva; ma a quale scopo non era chiaramente lumeggiato. Gli individui venivano esortati non tanto all’astinenza, quanto al rinvio, e a coltivare i piaceri della sicurezza e dell’aspettativa. Si risparmiava per la vecchiaia o per i figli; ma questo solo in teoria; la virtù della torta era che non fosse mai consumata, nè da te nè dai tuoi figli dopo di te”.

J.M.Keynes, Le consueguenze economiche della pace, Adelphi, Milano 2007

Di johnmaynard

Associate professor of economics of financial intermediaries and stock exchange markets in Urbino University, Faculty of Economics
twitter@profBerti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...