Dichiarazioni di intenti: come gettare (Pro)fumo negli occhi.

unicredit

L’Amministratore Delegato di Unicredit, Alessandro Profumo ha recentemente dichiarato che Unicredit non solo non ha mai smesso di erogare il credito alle Pmi, ma ha anche lasciato gran parte dei propri margini alla clientela.

Come documentiamo nelle pagine di Analisi e commenti la redditività di Unicredit si è appoggiata, al contrario di quanto dice Profumo -e forse anche in contrasto con quanto ipotizzabile ad una lettura superficiale del modello di intermediazione della più grande banca italiana- soprattutto sul margine di interesse, la cui incidenza sul totale del margine di intermediazione arriva ad essere pari ad oltre il 60%.

Inoltre, sempre con riguardo al margine di interesse, è ancora più interessante confrontarne la composizione e l’andamento rispetto alla media del sistema bancario italiano. In particolare, il lettore potrà constatare che il Margine di interesse sul totale dei Fondi Intermediati di Unicredit è costantemente superiore a quello medio del sistema italiano, fino ad arrivare, a fine 2007, al 3,15% contro l’1,37%. In definitiva, è agevole constatare che, lungi dall’essere stati “distribuiti” alla clientela, i benefici derivanti dalla redditività della banca sono andati, come da copione, esclusivamente agli azionisti. Sorprendono, infine, le dichiarazioni di Profumo, ove si rifletta sull’atteggiamento tenuto da Unicredit nei confronti delle imprese, specie Pmi, soprattutto negli ultimi anni: dapprima vendendo a mani basse derivati -che non hanno fatto danni solo presso gli Enti locali- a Pmi assolutamente non consapevoli, infine, soprattutto nel periodo “nero” del secondo semestre 2009, ritirando affidamenti già erogati, decidendo rientri immotivati, applicando meccanicamente i rating. Sulla logica della banca di transazione, decisamente improntata ad una logica di breve periodo, sarebbe interessante aprire un dibattito, in particolare considerandone il logico, e più difficile, contraltare: la banca di relazione, il relationship banking, improntato al lungo termine, caratteristico, ormai, delle sole banche di credito cooperativo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...