Operare per il coinvolgimento affettivo ed intellettuale

Erasmus 2004

Rispettare la categorialità dell’allievo è riconoscergli la sua totale dignità, l’essere capax Dei, un essere destinato a un’esperienza di infinito, un individuo messo alla prova davanti alle stesse grandi problematiche della realtà. Non è categorizzando in caselle psicologiche e/o sociologiche i nostri giovani che ne capiamo di più. (..)

Molti ragazzi non imparano perché vengono incanalati verso astrazioni, tecnicismi e riti scolastici, in forme e con strategie che oscillano tra la complicità e la minaccia.

Hanno bisogno di qualcuno che, considerandoli degni come lui “di scoprire il mondo”, condivida con loro il senso della realtà, il desiderio di conoscere, la gioia del sapere e dello stare insieme, come il  professor Bernard di Camus.

Eddo Rigotti, Conoscenza e significato. Per una didattica responsabile, Mondadori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...