Braccino corto 3.

Lamberto Dini, in un articolo apparso sul Sole 24 Ore del 24 novembre, nell’annotare la scarsa patrimonializzazione delle grandi banche italiane, ipotizza che la scarsa contendibilità delle banche stesse, i cui assetti proprietari sono in mano a fondazioni ben poco desiderose di aumentare il capitale investito, possa essere una delle cause del fenomeno del credit crunch.

Il senatore Dini è personaggio autorevole  -attualmente è presidente della commissione esteri del Senato, ma è stato a lungo nel FMI- ma la ricetta che propone è quanto meno ingenua ed appare, pertanto, velleitaria. Secondo Dini, infatti, le banche dovrebbero essere costrette a ricapitalizzare (pena la riduzione dei crediti erogati alle imprese, dal momento che stanno emergendo le perdite su crediti e le sofferenze: qualcuno dovrebbe avvisare il senatore Dini che Unicredit l’ha già fatto, ovvero per non aumentare il capitale ha ridotto le esposizioni a rischio) per non perdere il controllo. Ma chi dovrebbe aprire il controllo delle banche, nel Paese del capitalismo familiare, dove la Borsa soffre di capitalizzazione non dal lato della domanda, bensì da quello dell’offerta? E, soprattutto, siamo così sicuri che la definizione di nuovi assetti proprietari comporterebbe, ipso facto, incrementi della patrimonializzazione. La strada sembra piuttosto quella di rafforzare i coefficienti patrimoniali, in funzione della dimensione delle banche, incrementandola proporzionalmente al carattere internazionale ed alla complessità delle operazioni svolte. Diversamente si rischierebbe di ricadere in una inefficace petizione di principi, fin troppo facilmente aggirabili dalle furbissime fondazioni nostrane.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...