Categorie
Borsa profitto Regno Unito Rischi Risparmio e investimenti Università USA

Ormoni maschili e rischio finanziario: perché, forse, l’università italiana non va poi così male.

Apprendiamo dal Sole 24 Ore del 26 novembre che due studiosi -e tanto basti: studiosi- dell’Università di Cambridge, un ex trader di Wall Street, tale John Coates e John Herbert, hanno pubblicato una ricerca dal titolo “Steroidi endogeni e assunzione del rischio finanziario alla Borsa di Londra”. La lettura del contributo scientifico, a detta del giornalista Simone Filippetti, non deve essere banalmente ridotta a machismo finanziario, e dovremmo dargli retta, dal momento che la ricerca è agli Atti della National Academy of Sciences degli USA. Tuttavia gli stessi autori ammettono che non si è ancora capito se il testosterone influisca di più sulla propensione al rischio o sulle capacità di trading.

Nel dubbio, mi sentirei di dire che: forse la qualità della ricerca in Italia e l’Università in generale non vanno poi così male; invece,per un ricercatore, qualunque cosa ricerchi, gli USA e il Regno Unito sono il paradiso terrestre. E’ facile immaginare l’indignazione di Sergio Rizzo e Gianantonio Stella se, poniamo, la stessa demenziale ricerca l’avessero svolta i Colleghi dell’Università di Campobasso o di Genova. A Urbino, nel nostro piccolo, hai visto mai che qualcuno volesse venire a vedere, ci occupiamo di rapporti banche-Pmi. Niente testosterone nelle ricerche, quello ce l’abbiamo in dotazione nell’aria buona, però lavoriamo sodo, anche senza finanziamenti.

Di johnmaynard

Associate professor of economics of financial intermediaries and stock exchange markets in Urbino University, Faculty of Economics
twitter@profBerti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...