No TAV 2: il passato che ritorna.

Credevo che la sporcizia, i ritardi e, soprattutto, le prese in giro delle Ferrovie dello Stato fossero un ricordo del mio passato di studente, quell’Espresso del Levante lercio e puzzolente, dove a volte non potevi salire perché nelle carrozze c’era la gente stravaccata. Mi sbagliavo. A parlare male delle Ferrovie Italiane, a quanto pare, non si sbaglia mai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...