Categorie
Consob Risparmio e investimenti

Razionalità limitata (i pregi della finanza comportamentale).

The New York Stock Exchange

Un’interessante ricerca pubblicata dal Servizio Studi della Consob, ad opera di Nadia Linciano, rimette al centro della questione le motivazioni che stanno alla base delle scelte dei risparmiatori. Evidenziando come le stesse, lungi dall’assecondare i paradigmi della finanza classica, ovvero la piena razionalità e la la massimizzazione del profitto, siano in realtà frutto di comportamenti che andrebbero guidati ed indirizzati, anche e soprattutto attraverso l’educazione finanziaria. Si tratta di una ricerca importante, dalla quale i devoti delle regole a tutti i costi potrebbero trarre spunti di riflessione per capire che le regole, senza la cultura, non servono a nulla. La ricerca, infine, può aiutare a ri-definire i confini e l’importanza di quella branca degli studi economici che è la finanza comportamentale, da non assumere più come una bizzarra fuoriuscita dagli schemi della finanza classica ma come qualcosa che, finalmente, riesce a cogliere più intelligentemente e compiutamente la realtà.