Lezioni vere sulla “creazione di valore”: vera.

Fanno riflettere le affermazioni di Warren Buffett, il quale ha sostenuto che la recente cessione a Nestlé delle attività sulle pizze surgelate, che ha consentito a Kraft di far venir meno una possibile controfferta per Cadbury, è stata (..) effettuata per un ammontare toppo esiguo: «Cedere un’attività che fa 280 milioni di dollari l’anno per 2,7 miliardi di dollari è stato un errore». Per Buffett, insomma, l’affondo del colosso alimentare americano sul gruppo dolciario britannico è un altro sbaglio, un accordo «non buono» sul quale ha molte riserve, «molti dubbi» e per il quale se avesse potuto votare avrebbe optato per un «no». Questo riporta la stampa economica in data odierna. Buffett, con la consueta franchezza, spazza via il fumo delle elucubrazioni teoriche e degli algoritmi, con una semplice dimostrazione per tabulas: cedere ad un multiplo inferiore a 10 volte un’attività che rende il 10,37% l’anno, tenuto conto del cosiddetto goodwill, in effetti, sembra veramente una stupidaggine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...