Tu vuo’ fa’ l’americano.

Quando di pensa che non ci sia più nulla da dire, in realtà si scopre che mancavano delle tessere a completamento del puzzle.

Fabio Pavesi, in un articolo comparso sul Sole 24 Ore on line, illustra con dovizia di particolari le pratiche molto made in USA -di ciò che non vorremmo imparare dagli States– della famiglia di Cavriago. Sapevamo di pratiche analoghe in blasonate banche d’affari: riesce difficile immaginarlo in provincia di Reggio Emilia, se non ripensando che il moral hazard ha un nome molto british, ma una declinazione globale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...