Se ami la Roma, fattela da solo.

Francesco Totti

Prende corpo il progetto di azionariato popolare per la Roma. Sulla scorta di quanto già attuato da Real Madrid e Barcellona, l’idea è quella di riportare la Roma ai fasti del passato, attraverso un progetto che coinvolga tifosi eccellenti -si parla di Romiti, D’Alema, Venditti- in un nocciolo duro di azionisti che garantisca alla società risorse e management adeguati.

A prescindere dalla mia fede calcistica personale, ritengo che il calcio sia un affare a perdere, come dimostra la crisi dei tanto decantati club inglesi della Premier, i cui conti, vedi Manchester United, sono tutt’altro che floridi. Nella realtà, con buona pace di Fabio Monti che sul Corriere di oggi ritorna sull’acquisto “inutile” di Ricardo Quaresma, dimenticando gli altrui acquisti inutili, nel calcio occorre avere molti soldi da gettare, letteralmente, via: con soddisfazioni, come si direbbe in Borsa, per nulla garantite, spesso volatili e altalenanti.

L’iniziativa è lodevole -sono convinto che se fossi romanista aderirei, da tifoso, non da investitore- gli esiti non sono scontati, anche se il progetto viene verificato e confrontato, con tutti i crismi, con organi ufficiali dell’UEFA, ovvero la Supporters Direct di Londra. Ma come si fa a dimenticare che Unicredit, dopo l’incorporazione di Capitalia, è il principale azionista e creditore della famiglia Sensi, vantando spettanze per oltre 300 milioni a seguito di morosità pregresse? Quanto ai conti del Real Madrid e del Barcellona, ho in animo di studiarli, per capire la fattibilità del progetto. AAA cercasi studenti per una tesi su calcio e finanza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...