Business Square

Piazza Affari, Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa italiana

Stefano Micossi direttore generale di Assonime, intervistato da Massimo Sideri sul Corriere di oggi ha avuto dichiarazioni di fuoco sulle “svendita della Borsa Italiana agli inglesi del London Stock Exchange (LSE): «La sostanza di quello che è accaduto è che il management di Borsa Italiana si è venduto la Borsa italiana con l’acquiescenza, a quel tempo, degli azionisti bancari che non hanno capito cosa stesse accadendo». E nemmeno Massimo Mucchetti le manda a dire, facendo nomi e cognomi di coloro che hanno consentito la svendita, ovvero quel nucleo forte di azionisti frutto dell’originaria privatizzazione, Intesa, Unicredit e MontePaschi. Leggendo l’articolo di Mucchetti si apprendono cose da rabbrividire, che non fanno onore neppure a Massimo Capuano (ex a.d.di Borsa Italiana, ora fuori dal board dell’LSE), il quale non poteva non sapere di fondersi con una società, l’LSE stessa, che presentava un patrimonio netto negativo di 300 milioni di sterline, con prelievi e dividendi straordinari a favore degli azionisti inglesi. Ai quali la fusione, con l’emersione del relativo avviamento, è servita ad evitare aumenti di capitale, mantenendo il comando. Fino all’epilogo di questi giorni. Una storia edificante, che mostra la consueta miopia delle banche italiane, che non hanno mai amato un mercato potenzialmente per esse alternativo, in quanto fattore di disintermediazione: da azionisti come questi, difficile attendersi una conclusione diversa. Ma anche una storia sulla quale sarebbe interessante ascoltare il parere di tutti coloro, e in Italia non sono pochi, che giudicano malamente tutto ciò che è fatto nel nostro Paese, invocando comportamenti e regole anglosassoni, dove le cose funzionano a dovere. Resta una domanda: se una nefandezza simile l’avesse commessa Silvio Berlusconi, il Financial Times come avrebbe titolato?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...