Categorie
Banche Liquidità Vigilanza bancaria

Riscoperte.

Morya Longo, sul Sole 24 ore di oggi, ci informa che Banca Monte Paschi, proprio una delle due banche italiane, insieme a Banco Popolare, bisognosa di ricapitalizzare, ha riscoperto le virtù delle cartolarizzazioni, con un’operazione destinata ad investitori istituzionali. Longo sostiene che grazie all’operazione la banca può liberare maggiore liquidità, finanziandosi a medio-lungo termine per effettuare impieghi di pari durata. Si potrebbe discutere su questa affermazione (la liquidità può essere usata per impieghi a breve, per il trading, per impieghi più rischiosi e redditizi, etc…) ma, soprattutto, alla luce di quanto verificato proprio per MPS, la cartolarizzazione sembra proprio una di quelle operazioni fatte, secondo manuali e teoria, per alleggerire i requisiti di capitale e rendere più liquido l’attivo. Che poi, come sostiene Longo, le cartolarizzazioni abbiano ancora spazio in Italia perché non c’è mai stato crollo delle quotazioni del mercato immobiliare e nessuno ha mai fatto operazioni del genere sub-prime, certamente è una verità. Ma MPS, nonostante funga da battistrada, sembra, più che altro, dover chiudere ancora vecchi squilibri.

Di johnmaynard

Associate professor of economics of financial intermediaries and stock exchange markets in Urbino University, Faculty of Economics
twitter@profBerti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...