Nuovi rating per piccole e micro-imprese.

Nell’intento di agevolare il difficile lavoro di comprensione delle reali esigenze delle piccole imprese da parte delle banche, soprattutto da parte di quegli istituti, segnatamente quelli locali, che più di tutti si distinguono per la loro capacità di assistenza nei confronti di tale genere di aziende, iniziamo da oggi la pubblicazione di una nuova scala di rating, da adottarsi per la valutazione del merito di credito e scaturita da lunghi studi e ricerche empiriche. Consapevoli della grande importanza assunta dagli elementi di tipo qualitativo, iniziamo da questi, per poi procedere, nei prossimi giorni, alla pubblicazione dei rating settoriali, andamentali ed alla classificazione delle garanzie.

Componente qualitativa: principali caratteristiche dell’imprenditore sotto il profilo della cultura gestionale, della preparazione tecnica, del bagaglio di competenze.

Caimano:

l’imprenditore si caratterizza per la modesta estensione degli arti superiori, con le mani girate all’indietro. Fatica nel mettere le mani in tasca, ma coglie ogni pur minima opportunità di business. Può essere nato ovunque, ma se è di Riccione è meglio. Coltiva eccellenti rapporti con le P.A., è attivo, direttamente o no, anche nell’edilizia. Di solito ha studiato, ma se non lo ha fatto, una laurea honoris causa gli viene comunque rimediata. Quando esistevano le calcolatrici con rotolo di carta, faceva arrotolare il medesimo per riutilizzarlo, dall’altra parte: lo stesso rotolo, peraltro, poteva essere stampato sia a sinistra, sia a destra, con evidente efficientamento dei costi amministrativi. Possiede una Audi Q7.

Cinghiale:

l’imprenditore classificato come cinghiale ha studiato poco, o per meglio dire, il giusto. Non frequenta salotti, legge –una volta al mese quando va dal barbiere- Panorama, Stadio o Tuttosport tutti i giorni, ma al bar. Pur non avendo studiato, sa fare abbastanza bene i conti: partendo dal bilancio di cassa ricostruisce quello di competenza, contando i soldi che tiene in tasca rigorosamente arrotolati; se crescono, ha guadagnato, sennò no. Può essere nato ovunque, ma se è nato nelle province dell’area “La vera Romagna Folk” (Forlì, Cesena, Ravenna, la zona Imolese della provincia di Bologna) è meglio. Possiede un Porsche Cayenne giallo canarino.

Cinghialone:

il cinghialone è gioviale ed allegro, consapevole dei suoi limiti culturali e gestionali. Pensa che sia meglio tirare a campare che tirare le cuoia, dunque ha un orizzonte temporale di breve periodo (semestrale). Gli investimenti, che li facciano gli altri. Ha comprato il capannone, quando i prezzi erano al massimo, ma tanto gli immobili si rivalutano sempre. Pensa che se le banche facessero meno pubblicità e spendessero meno di agende e calendari il denaro costerebbe meno, ma intorno a Natale comincia a chiedere sia agende, sia calendari. Per lui il momento clou della convention dei soci è quando si mangia: partecipa fisso alle gite della banca organizzate per i soci, spendendo soldi che non ha e che la banca gli presta. Può essere nato ovunque, ma se è nato in Veneto o nelle province di Ascoli e Macerata è meglio.

Possiede un Mercedes a GPL nero.

Cinghiale a pelo lungo:

Quando al principio del mondo, durante la creazione, distribuivano la finezza e la cortesia il nostro si era assentato: è stato assente anche quando distribuivano la bella presenza e l’eleganza. Purtroppo era distratto anche quando veniva data la sensibilità. Pensa che tenere la contabilità serva a “scaricare” la macchina e che i consulenti ti dicano quello che sai già, quindi non servano a nulla. Non presenta bilanci, perché quando non è in contabilità semplificata pensa che sia ingiusto dare il proprio bilancio, falso, ad una banca che fa anch’essa bilanci falsi. Può essere messo a rientro solo mediante notifica a mezzo teste di cuoio dei Royal Marines, perché non capisce neanche le tozze. Possiede un’Alfetta Rossa a benzina, 1800 cc.

4 Comments »

  1. Grazie per questo brillante e innovativo rapporto sul rating qualitativo delle piccole imprese.
    Non mi è chiaro se e quando questa classificazione potrà essere adottata dalle banche e se debba essere sottoposta prima al vaglio delle autorità di vigilanza.
    Inoltre mi domando se sia estendibile in base alla Vostra esperienza anche al di fuori dell’Emilia Romagna.
    Cordialità.

    Mi piace

    • Caro Fabio, ritengo questa classificazione, peraltro supportata da approfondite ricerche empiriche ed esperienze personali, sicuramente esportabile anche in altre regioni. Nei prossimi giorni, peraltro, pubblicheremo anche i rating settoriali ed andamentali.
      Grazie per l’attenzione!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...