Quello che voleva ottenere, a lezione, era che gli studenti pensassero insieme a lui.

Non aveva l’abitudine di mettere per iscritto le lezioni.

“Raramente si serviva di appunti, eccetto che per le lezioni di storia economica” scrive la moglie. “A volte annotava qualcosa prima di andare in aula, e strada facendo ci rifletteva. Diceva che la ragione per cui aveva così tanti studenti capaci di pensare con la propria testa era che non si preoccupava mai di presentare la materia in forma ordinata e sistematica, o di fornire troppi ragguagli. Quello che voleva ottenere, a lezione, era che gli studenti pensassero insieme a lui.”

John Maynard Keynes, Sono un liberale? E altri scritti, Adelphi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...