Categorie
Alessandro Berti Analisi finanziaria e di bilancio Banche Banche di credito cooperativo Lavorare in banca Lavoro

Non ho dovuto combattere con l’abbiocco.

Non ho dovuto combattere con l’abbiocco.

Potrei dirle che ho più imparato, sui bilanci, con il suo corso di sei giorni, piuttosto che in venticinque anni di Banca, ma, anche se è vero, preferisco farLe un altro complimento:è stata la prima volta che il pomeriggio non ho dovuto combattere con l’abbiocco.

Ad maiora!

P.

Categorie
Banca d'Italia Banche Crisi finanziaria Disoccupazione

Diritto all’insolvenza.

Diritto all’insolvenza.

Il diritto all’insolvenza reclamato dagli indignados d’Italia, cui neppure sfiora l’idea che possa esserci qualcosa di diverso nella vita -e di più costruttivo- che non il lamentarsi ed il pretendere che altri risolva il problema, qualunque problema, è il diritto all’irresponsabilità. E’, semplicemente, il diritto a non subire conseguenze per i propri atti, a vivere senza che importi quello che si fa, perché tanto qualcuno aggiusterà. Il diritto all’insolvenza è la peggiore forma si statalismo che si possa immaginare e non sorprende che arrivi dagli indignados: chi non sa costruire nulla, può solo pretendere, dagli altri e dallo Stato.

Categorie
Crisi finanziaria Disoccupazione Lavoro

Le paghe miserrime mantengono in vita settori moribondi.

Le paghe miserrime mantengono in vita settori moribondi.

Madonna della Catena che proteggi gli schiavi, proteggi i lavoratori dal giornalista neoschiavista Gian Antonio Stella. Sul Corriere della Sera, il giornale dei faraoni, si compiace del fatto che in Italia nello scorso biennio gli immigrati sono aumentati di ben ottocentomila unità: “Riducono il costo del lavoro”. Certo che lo riducono. Lo riducono talmente bene che a Prato gli operai cinesi per sopravvivere sono costretti a lavorare sedici ore al giorno e a Barletta le operaie italiane lavorano in nero per meno di quattro euri l’ora, come si è scoperto. Oltre al dramma dei singoli, quello della nazione: le paghe miserrime mantengono in vita settori moribondi, senza futuro, e distraggono gli imprenditori da settori nuovi dove più delle braccia conti il cervello (qualcuno ha mai sentito parlare di problemi circa il costo del lavoro in Apple o in Google?). Madonna della Catena, libera dai ceppi i nuovi schiavi e schiaccia il neoschiavismo del Corriere della Sera, il giornale dei proprietari di piantagioni di cotone.

Camillo Langone, Il Foglio, 12 ottobre 2011.